GALLES: VERSO IL RECUPERO CICLOTURISTICO DI UN TUNNEL FERROVIARIO DISMESSO

0
98

Un tunnel ferroviario dismesso che diventerà una pista ciclabile. Accade in Galles tra le valli Rhondda e Affan, a nord ovest di Cardiff, e sarà lunga tre chilometri e mezzo.

E’ una nuova destinazione quella che sta per rigenerare l’infrastruttura di trasporto merci, carbone nello specifico, chiusa negli anni ’60, insieme a numerose altre linee del periodo vittoriano, fu inaugurato nel 1890 dopo cinque anni di costruzione.

Un patrimonio di archeologica industriale con potenzialità di rifunzionalizzazione che finalmente sta per iniziare a concretizzarsi grazie alla mobilità dolce. Il governo inglese l’ha ceduta a quello gallese, il primo passo dell’iter che porterà al riuso, insieme ad altre tratte dismesse.

Nel 2014 è stata fondata l’associazione che si è attivata per far recuperare il tunnel e altre parti dismesse dell’infrastruttura ferroviaria, anche se in alcune zone ci sono state edificazioni.

Secondo i promotori la riapertura diventerà un’ulteriore attrazione cicloturistica, come già avvenuto in altri recuperi di tunnel dismessi. Le due valli del sud del Galles si trovano in una zona pregevole dal punto di vista naturalistico, ma depressa da quello economico.

L’iter per la conclusione è ancora lungo, non è infatti interamente finanziato, per ora il tunnel dal 2018 è stato drenato e le sue strutture portanti sono state verificate.

Il progetto dell’associazione per la riapertura è molto articolato, e prevede anche lo l’uso di energia rinnovabile, sfruttando un vicino corso d’acqua dove installare una microturbina e una piccola centrale idroelettrica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here