CLIMA: LA FRANCIA VERSO LA SOSTENIBILITA’ DELL’ACQUA PER L’AGRICOLTURA

0
114

Sono oltre ottocento i progetti in tutta la Francia di azioni e opere idrauliche in agricoltura per l’adattamento ai cambiamenti climatici.

Da alcuni anni il mondo rurale e quello istituzionale francese stanno progettando, discutendo e realizzando attività per l’uso sostenibile dell’acqua e la sua gestione vista l’intensificazione degli eventi meteo estremi. I conflitti e gli aggiustamenti non mancano.

Dalla scorsa primavera il ministero all’agricoltura ha creato tre gruppi di lavoro per supportare la resilienza del settore primario. Il primo si occupa di riformare le assicurazioni delle coltivazioni, e rivedere il comitato nazionale per la gestione dei rischi nelle attività primarie. Il secondo di affrontare le nuove necessità per i suoli, le varietà seminate, le tecniche di coltura e allevamento, l’efficienza delle irrigazioni e le infrastrutture agroecologiche.

Il terzo gruppo di lavoro è quello che affronta la necessità di realizzare nuovi invasi per accumulare l’acqua necessaria alle attività agricole. Per questa misura di adattamento al cambiamento climatico ci sono già state vertenze tra agricoltori e ambientalisti.

Nella Nuova Aquitania, per esempio, per le coltivazioni era stata stimata nel 2017 una necessità di bacini per nove milioni di metricubi d’acqua, ridotti l’anno dopo poi a tre. Questo grazie anche all’adozione di protocolli per le produzioni biologiche e con minore sfruttamento dei terreni. Nella primavera del 2021 la vertenza è arrivata alla giustizia amministrativa, che ha ridotto il dimensionamento di una parte dei sedici bacini in realizzazione. La motivazione è la crescita dei consumi d’acqua negli ultimi dieci anni.

Per dicembre il ministro dell’agricoltura francese ha promosso un hackaton, una maratona evento dove esperti di settore e delle nuove tecnologie, proveranno a creare soluzioni innovative per la gestione sostenibile delle acque per adattarsi all’intensificazione degli eventi meteo esterni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here