BRUXELLES: PISTE CICLABILI DA RUE DE LA LOI PER L’EMERGENZA COVID 19

0
193

E’ iniziata con la realizzazione della nuova pista ciclabile in rue de la Loi l’attuazione della nuova mobilità di Bruxelles per l’emergenza Covid 19. Nella capitale del Belgio sono previsti quaranta nuovi chilometri di percorsi dedicati alle due ruote, e un’altra seria di provvedimenti per la mobilità sostenibile.
E’ stata simbolica la trasformazione notturna di quella che era, ed è, un’arteria automobilistica di grande traffico con quattro corsie per le auto. Ora sono diventate tre, perché una è stata dedicata alle bici con l’uso della segnaletica stradale orizzontale e verticale. Il cambio durerà due anni, per verificare se possa diventare definitivo, sono decenni che ci sono discussioni sull’assetto di rue de la Loi.
I nuovi percorsi sono radiali verso il centro della città e connetteranno i principali itinerari, ora scollegati tra loro. L’amministrazione di Bruxelles ha pure deciso di favorire l’uso combinato di auto più bici o scooter per chi arriva da lunghe distanze. Per questo i parcheggi sorvegliati vicino alle piste esistenti e a quelle nuove hanno ora tariffe agevolate, e in alcuni casi sono gratuiti. Ovviamente ci sono anche postazioni dove prendere biciclette, bici elettriche e scooter dei servizi in condivisione.
Il Comune ha pure previsto incentivi per chi acquista un nuovo mezzo a due ruote.
Intanto i ciclisti quotidiani nella capitale belga continuano a crescere, prima della pandemia Covid ne erano rilevati circa tredicimila al giorno dal sistema dei contatori digitali, nell’ultimo fine settimane sono arrivati al doppio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here