TILOS: AGRICOLTURA PER ACCOGLIERE E RIPOPOLARE L’ISOLA

0
150

Formaggio di capra per reinsediare l’isola greca dell’accoglienza. Tilos, arcipelago del Dodecaneso, tre ore di nave da Rodi e un’ora dalle coste della penisola turca di Datça, sta cercando di migliorare la propria sostenibilità e di ripopolarsi, grazie anche all’agricoltura e ai rifugiati.
L’isola è formata da una comunità di poco più di cinquecento abitanti, che, tra il 2013 e il 2017, si è trasformata in un’isola dell’accoglienza, oltre che della sostenibilità e dell’agricoltura.
Gli abitanti, oltre a prodigarsi per aiutare per le immediate esigenze i rifugiati appena arrivati dalla vicina Siria, feste in piazza comprese, hanno cercato anche di dare un’opportunità ad alcuni di loro di vivere stabilmente sull’isola.
Tra i progetti organizzati c’è la creazione di una cooperativa sociale dotata di un allevamento di capre con caseificio, finanziata grazie collaborazione con una piccola organizzazione non governativa elvetica, Meinier Tilos, dal nome del piccolo comune dove ha la sede nel Cantone di Ginevra. I prossimi passaggi saranno elaborare i tipi di formaggio, migliorare la selezione genetica delle capre e portare sull’isola anche vacche. Inoltre è allo studio la valorizzazione di altri prodotti agricoli dell’isola.
Tilos da vent’anni è al centro di un nuovo sviluppo, che è iniziato con la crescita del turismo e la tutela ambientale. L’isola è infatti parco naturale, parte della Rete Natura 2000 dell’Unione Europea. In particolare è oasi per Aquila Bonelli, e altri due rapaci rari, e grazie a questo è diventata una meta per naturalisti appassionati, oltre che di escursioni, anche per avvistamento di uccelli.
Negli ultimi anni la sostenibilità ha coinvolto l’approvvigionamento energetico, con la realizzazione di una grande turbina eolica e un parco fotovoltaico. In questo modo è stato migliorato il servizio, sono infatti diminuite le interruzioni della fornitura, e l’isola è diventata autonoma, e, potenzialmente, anche produttore di elettricità per altre isole.
Tilos è anche agricola, caratterizzata da ulivi, melone verde, miele soprattutto di timo, e ovviamente ortaggi e frutta.
Sull’isola vivono libere migliaia di capre, non a caso il capretto arrosto è uno dei piatti tipici, fino a poco tempo fa non c’era alcuno che produceva formaggio. Da un paio di anni c’è una piccola prima produzione, realizzata da un giovane agricoltore, in linea con quanto avvenuto in altre isole greche dopo la crisi economica, che ha visto un ritorno alla coltivazione e all’allevamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.