CANTON ARGOVIA: UN PIANO PER IL BIOLOGICO

0
153

Un piano per incrementare l’agricoltura biologica. Accade in Svizzera, nel Canton Argovia, a ovest di Zurigo, al confine con la regione tedesca del Baden Württemberg. Da due anni è entrato in vigore il documento di programmazione, che prevede di incrementare del trenta per cento le superfici coltivate con metodo biologico entro il 2021.
L’Argovia è tra i cantoni con maggiori superfici pianeggianti, quindi più facilmente utilizzabili per l’agricoltura, mentre la Svizzera è nettamente il primo paese europeo per consumo procapite di prodotti a basso impatto ambientale.
Il piano prevede due principali momenti di attività, quest’anno e nel 2020, ed è strutturato per tutta la filiera agroalimentare, oltre che culturale per far conoscere l’importanza del cibo locale e biologico ai consumatori.
Per questo prevede azioni per migliorare il lavoro di trasformazione e conservazione, e della logistica. Tra le attività da incrementare c’è anche quella del lavoro in rete tra le aziende biologiche, così da creare sistemi e volumi per rifornire i mercati. Il lavoro culturale nei confronti dei consumatori è parte integrante del piano, i focus sono il miglioramento della qualità dell’ambiente e del paesaggio grazie alle produzioni biologiche e al consumo di prodotti locali.
Le iniziative del piano sono finanziate da un progetto europeo Interreg. Il coordinamento è dell’Istituto di ricerca sull’agricoltura biologica, che ha una delle sedi a Frick, nell’Argovia, oltre che in Germania, Francia, Austria, e coinvolgono il Centro agricolo Liebegg, struttura cantonale a sostegno della formazione e della consulenza per l’agricoltura e l’alimentazione.
Nell’elaborazione di strategia e scambio di buone pratiche del progetto Interreg sono coinvolte regioni di Francia, Spagna, Finlandia, Polonia, Romania, e Italia.

Articolo precedenteUNGERSHEIM, DIECI ANNI DI TRANSIZIONE IN ALSAZIA
Articolo successivoDIETA ALPINA VERSO IL RICONOSCIMENTO UNESCO
49 anni, lavoro come giornalista a Radio Popolare dal 1993, e sono stato tra il 2016 e il 2019 capo di gabinetto del Sindaco di Pavia Massimo Depaoli. Sono anche consulente per le relazioni esterne e la comunicazione per la Confederazione Italiana Agricoltori di Mi-Lo-Mb e curo la rubrica Pratiche Sostenibili per il mensile Consumatori di Coop. Ho scritto per i quotidiani La Provincia di Como e La Prealpina di Varese, e il bimestrale Fv-Fotovoltaici. Sono stato anche assessore all'ambientge e allo sviluppo sostenibile di Sesto San Giovanni e consigliere della zona 2 di Milano. Ho quindi un'anima divisa in due tra giornalismo e amministrazione pubblica, alla quale possiamo aggiungere quella per i formaggi, dei quali sono maestro assaggiatore Onaf e membro di giuria di concorsi caseari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.