GLASGOW SOSTENIBILE GAS SERRA -42% ENTRO IL 2020

0
426

Glasgow sta realizzando un ambizioso programma di sostenibilità e riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Entro il 2016 il taglio dovrà arrivare al meno trenta per cento e addirittura al meno quarantadue per il 2020, nettamente al di sopra quindi dagli obiettivi del Protocollo di Kyoto, e più in linea con la necessità di fermare la crescita della temperatura della Terra.
E’ l’architrave della nuova Glasgow lo sviluppo sostenibile, la riduzione della propria impronta ecologica sta infatti migliorando la qualità della vita urbana, dando anche nuova occupazione. Il sistema di conteggio delle emissioni di anidride carbonica realizzato in città per le aziende, è utilizzato da numerosi grandi multinazionali in varie parti del mondo, oltre che in Scozia, è infatti esportato in diciassette paesi del mondo.
Le imprese che gestiscono i servizi pubblici di Glasgow sono state coinvolte in azioni come la realizzazione di una rete dati a banda larga ad alta efficienza energetica, oppure con l’installazione e l’uso dei contatori energetici per ottenere dati sui consumi degli edifici.
La rigenerazione urbana di numerosi quartieri ha portato all’abbattimento, negli ultimi dieci anni, di dodicimilacinquecento edifici. Le macerie sono state spesso riutilizzate negli stessi siti, oppure per nuove grandi opere, come tangenziali, strade e piazze per gli impianti sportivi per i Giochi del Commonwealth, che si svolgeranno a Glasgow nel 2014.
Come in tutte le città sostenibili non mancano misure per l’incremento dell’uso dei mezzi pubblici e di nuove infrastrutture per la ciclabilità, anche con limitazioni di accesso a zone o strade, soprattutto del centro città, per le auto private. Tra gli obiettivi c’è un incremento del dieci per cento della velocità della rete degli autobus.
Infine, per ridurre anche l’impronta ecologica dei consumi alimentari, a Glasgow è stata realizzata un circuito di mercati dei produttori agricoli dei dintorni della città.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here