E’ UN EVENTO SOSTENIBILE DIECI GIORNI SUONATI A VIGEVANO

0
766

Un’evento sostenibile. Musica rock di gran livello, innanzitutto, ma anche ristorazione con prodotti artigianali e anche treni speciali. Dieci Giorni Suonati al Castello di Vigevano è anche questo, il tentativo di migliorare la qualità dei servizi legati al festival e di ridurne l’impatto ambientale.

Innanzitutto il posto è decisamente suggestivo, il castello si trova a ridosso dell’altrettante unica piazza Ducale, costituendone una naturale, affascinante appendice. Da poco più di un decennio è iniziato il recupero della fortezza sforzesca, e nell’ampio cortile, ha trovato ospitalità il cuore di Dieci Giorni Suonati, che ha pure un’appendice nelle scuderie con una mostra sulle attività della Barley Arts, la società di Claudio Trotta che realizza l’evento. L’azienda è molto nota anche per essere l’organizzatore, sin dal 1985, dei tour in Italia di Bruce Springsteen.

Attorno al palco si nota subito la differenza per gli stand del cibo, anziché i soliti gazebo o furgoni bar, con le altrettanti ricorrenti salamelle, wurstel e birre, con i prodotti dei noti marchi della grande industria alimentare, vi sono quelli di aziende agricole, anche biologiche, o micro birrifici. La scelta è ampia e gustosa, anche per i vegetariani.

Osservando meglio si nota come una parte dell’allestimento sia con legno riciclato o di foreste certificate, mentre gli imballaggi del cibo sono compostabili, e che alla raccolta differenziata sia dedicata un’apposita comunicazione. Riuscire a far separare i rifiuti nei grandi eventi è stata, finora, un’impresa poco riuscita, sarà quindi interessante verificare il report finale di Dieci Giorni Suonati.

Per la mobilità è stata realizzato un accordo con Trenord per alcune corse speciali da Vigevano a Milano alla fine dei concerti, così come è stato fatto un accordo con Drivebook per il car pooling.

La sostenibilità dell’evento comprende tutti gli aspetti della manifestazione, ed è stata curata da Molecole Sistemiche con la collaborazione della facoltà di Design del Politecnico di Torino e l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche.

Negli anni scorsi a settembre al Castello Sforzesco di Vigevano c’è stata Rice di Slow Food, la manifestazione dedicata al riso, il simbolo della Lomellina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here