GLI IMPATTI DEI LIBRI DIGITALI

0
620

Kindle avrebbe un impatto ambientale inferiore dei libri. A dirlo nel 2009 è stata una ricerca della multinazionale Cleantech sul popolare lettore di libri digitali di Amazon. La notizia è stata rilanciata in Italia nei giorni scorsi, alla vigilia delle innovazioni della popolare piattaforma, sotto pressione dall’arrivo dell’Ipad.

E’ appena iniziata l’era di massa degli ebook, ma promette già numerosi scenari e puntate, viste le innovazioni nei formati e nei supporti. Il tablet pc dell’Apple che ha dato una nuova decisiva spinta, con l’innovazione di prodotto e la comunicazione della stessa, una modernità che finora poche aziende hanno saputo intraprendere con simili capacità e risultati.

Dopo anni di tentativi più o meno riusciti i consumatori hanno a disposizione numerosi numerose opzioni di tipologia di formati, servizi, e lettori. A volte fin troppi per non disorientare chi si avvicina per la prima volta al libro elettronico.

L’aspetto ambientale non poteva non essere preso in considerazione, visto che anche la carta stampata in questi lustri ha subito numerose evoluzione per migliorarne la qualità, ed anche la sostenibilità. Secondo Cleantech il Kindle recupererebbe le emissioni necessarie alla sua realizzazione dopo l’equivalente della produzione cartacea di ventidue libri e mezzo. Questo aspetto non tiene in considerazione i consumi energetici dell’integrazione che Amazon ha pensato dei propri ebook, per il primo capitolo, con i blog e i social network, per esempio.

In questo magma digitale assai fluido c’è anche in corso una rivoluzione sulla realizzazione dei contenuti, viste le nuove scritture ipertestuali e non lineari. Nell’editoria scolastica ci sono già esperienze pionieristiche come quella di Bookinprogress dell’Istituto Majorana di Brindisi, o dei barcamp dell’Ebookfest. In primavera alla Fiera di Rimini ci sarà Ebooklab, evento dedicato ai professionisti lanciato durante la Social Media Week di Milano. Anche all’Università Bocconi sono convinti che sia iniziata un’evoluzione che necessita di nuovi libri, dopo la nascita dei nuovi supporti tecnologici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here