content top

E’ NATA LA STRADA DEI SAPORI E DELLE VALLI VARESINE

strade dei sapori

 

Un nuovo percorso per lo sviluppo rurale e turistico. Una strada per sostenere l’agricoltura di montagna e promuovere la conoscenza di luoghi belli e interessanti. E’ la Strada dei Sapori e delle Valli Varesine, che ha iniziato la sua vita formale venerdì 11 dicembre, dopo una gestazione annunciata la scorsa estate. Promotore dell’iniziativa è stata la Comunità Montana della Valcuvia, che da poco si è unita a quella delle Valli del Luinese, dando vita alla Comunità Montana delle Valli del Verbano.

Nell’alto varesotto da almeno una quindicina di anni è iniziata la riscoperta del patrimonio agroalimentare locale, il prodotto più noto è la Formagella del Luinese, cui si affianca il Violino di Capra del Luinese, e il Miele Varesino d’Acacia (Robinia), il cui iter di riconoscimento del marchio Dop, Denominazione di origine protetta, non è ancora terminato. Altri prodotti di cui sta avvenendo la valorizzazione sono l‘Asparago di Cantello e il Salame Prealpino Varesino.

Le Strade dei sapori sono associazioni che riuniscono enti locali, aziende pubbliche e soggetti privati uniti nell’obiettivo di valorizzare un territorio e i suoi prodotti, inizialmente erano nate come percorsi del vino, visti i buoni risultati l’esperienza è stata estesa ad altri ambiti.

I primi soci sono trentaquattro, venti imprese e quattordici comuni: Cadegliano, Caravate, Cassano Valcuvia, Castello Cabiaglio, Cugliate, Rancio, Brezzo di Bedero, Dumenza, Pino Tronzano sul Lago Maggiore, Veddasca, Arcisate, Bisuschio, Cuasso al Monte e Saltrio. Alla fine dell’iter dovrebbero essere una cinquantina gli aderenti, sui cinquantasette del territorio, visto che potrebbero esserci defezioni all’iniziativa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.