E’ NATA LA STRADA DEI SAPORI E DELLE VALLI VARESINE

0
11

strade dei sapori

 

Un nuovo percorso per lo sviluppo rurale e turistico. Una strada per sostenere l’agricoltura di montagna e promuovere la conoscenza di luoghi belli e interessanti. E’ la Strada dei Sapori e delle Valli Varesine, che ha iniziato la sua vita formale venerdì 11 dicembre, dopo una gestazione annunciata la scorsa estate. Promotore dell’iniziativa è stata la Comunità Montana della Valcuvia, che da poco si è unita a quella delle Valli del Luinese, dando vita alla Comunità Montana delle Valli del Verbano.

Nell’alto varesotto da almeno una quindicina di anni è iniziata la riscoperta del patrimonio agroalimentare locale, il prodotto più noto è la Formagella del Luinese, cui si affianca il Violino di Capra del Luinese, e il Miele Varesino d’Acacia (Robinia), il cui iter di riconoscimento del marchio Dop, Denominazione di origine protetta, non è ancora terminato. Altri prodotti di cui sta avvenendo la valorizzazione sono l‘Asparago di Cantello e il Salame Prealpino Varesino.

Le Strade dei sapori sono associazioni che riuniscono enti locali, aziende pubbliche e soggetti privati uniti nell’obiettivo di valorizzare un territorio e i suoi prodotti, inizialmente erano nate come percorsi del vino, visti i buoni risultati l’esperienza è stata estesa ad altri ambiti.

I primi soci sono trentaquattro, venti imprese e quattordici comuni: Cadegliano, Caravate, Cassano Valcuvia, Castello Cabiaglio, Cugliate, Rancio, Brezzo di Bedero, Dumenza, Pino Tronzano sul Lago Maggiore, Veddasca, Arcisate, Bisuschio, Cuasso al Monte e Saltrio. Alla fine dell’iter dovrebbero essere una cinquantina gli aderenti, sui cinquantasette del territorio, visto che potrebbero esserci defezioni all’iniziativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.