content top

BRETAGNA: L’ECONOMIA DEI LIBRI DI ...

BRETAGNA: L’ECONOMIA DEI LIBRI DI BECHEREL
Dall’industria tessile alla cultura del libro. Il piccolo paese di Bècherel, ottocento abitanti in Bretagna, Francia, ha rigenerato il proprio centro storico, quindi la propria economia, grazie agli eventi dedicati alla lettura e alle librerie, ben tredici. E’ iniziato negli anni ‘80 del secolo scorso il percorso di Bècherel città del libro, dagli anni ‘60 è andata in crisi l’industria...

LIONE CITTA’ D’ACQUA SOSTENI...

LIONE CITTA’ D’ACQUA SOSTENIBILE
Lione è una città dell’acqua, non solo perché si trova alla confluenza tra i fiumi Rodano e Saone, ma per la gestione delle piogge e relative piene dei corsi idrici. Nella seconda metropoli francese, infatti, le inondazione sono un problema, che dagli anni ’90 è stato affrontato realizzando infrastrutture ad hoc, e progettando lo sviluppo della città con sistemi di gestione delle...

DAL MARYLAND PARTE IL RECUPERO DEL CIBO ...

DAL MARYLAND PARTE IL RECUPERO DEL CIBO NEI CAMPUS USA
Dall’Università del Maryland a oltre centocinquanta campus in trentasei stati degli Usa. E’ il Food Recovery Network, organizzazione che si occupa di recuperare il cibo delle mense e di distribuirlo a chi ne ha bisogno. In cinque anni la crescita del servizio è stata continua e gli spazi per un’ulteriore estensione ci sono ancora. Sono infatti numerose le università non ancora...

IL TRAM-TRENO DI MULHOUSE

IL TRAM-TRENO DI MULHOUSE
Tra meno di due mesi sarà il tredicesimo anniversario della nuova rete di tram di Mulhouse, centodiecimila abitanti in Alsazia, nella Francia centro orientale. E’ la storia di una riscoperta quella del trasporto su ferro in questa città, dal 1888 al 1957 questo mezzo era infatti già stato presente, con una espansione massima di quarantasei chilometri per quattro linee. Dalla metà degli...

MAASTRICHT RECUPERA SULLA CICLABILITA...

MAASTRICHT RECUPERA SULLA CICLABILITA’
Cinque anni per non essere più il fanalino di coda tra le formidabili città ciclabili olandesi. E’ la rincorsa presa da Maastricht negli ultimi sessanta mesi per togliersi questa fama di arretratezza, nell’Olanda fucina delle nuove infrastrutture per la ciclabilità urbana come le funzionali bicistazioni di design, le autostrade per bici, e i semafori con l’onda verde per le due ruote....

« Older Entries