content top

LA NUOVA BICISTAZIONE DI MAASTRICHT

L’appena inaugurata grande bicistazione sotterranea di Maastricht è di nuova generazione. L’infrastruttura per la mobilità sostenibile è stata aperta il 1° gennaio del 2018 davanti alla stazione ferroviaria, e segna un altro recupero per la ciclabilità della città olandese, centoventitremila abitanti, che non è avanzata come altri centri dei Paesi Bassi.
La nuova bicistazione ha due funzioni, di riqualificazione dello spazio pubblico davanti alla stazione, in precedenza un grande e disordinato parcheggio per bici, e di incentivare ulteriormente l’uso delle due ruote, attraverso i servizi di sorveglianza, riparazione e acquisto accessori.
Il mega parcheggio sotterraneo è stato pensato come un luogo accogliente dove ricoverare le bici attaccandole a rastrelliere su due piani, dotate di sensori di presenza, così da agevolare la ricerca degli spazi vuoti. L’accesso e l’uscita dalla strada avviene attraverso due tappeti mobili con i mezzi, e con un sistema di scale se a piedi.
Oltre ai classici posti per le bici, tremila, ce ne sono ottanta per cargo bike, tandem, e per le due ruote dotate di passeggini o portapacchi ingombranti.
Nella bicistazione c’è anche un piccolo box dedicato agli scooter.
Oltre all’infomobilità per trovare parcheggio è stata collegata quella della stazione ferroviaria.
La bicistazione è dotata di servizio di sorveglianza e di noleggio, oltre che di manutenzione e vendita di accessori. Per le prime ventiquattro ore di sosta non si paga, come in tutti i parcheggi per bici olandesi, dopo un euro e venticinque centesimi al giorno, mentre l’abbonamento annuale costa centocinquanta euro. L’apertura al mattino è quindici minuti prima che parta il primo treno, e alla sera lo stesso tempo dopo l’arrivo dell’ultimo convoglio, un arco di venti ore.
Per realizzare l’infrastruttura sotterranea ci sono voluti tredici milioni di euro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.