content top

COPENAGHEN: UN GIARDINO PER LA COESIONE SOCIALE A NØRREMBRO

Riprogettare un giardino con i frequentatori per migliorare la coesione sociale. Benvenuti a Folkets Park, Copenhagen, nel sobborgo popolare e faticoso di Nørrebro, dove da dieci anni l’area verde è diventato uno dei fulcri del recupero della convivenza nel quartiere.
Nel 2007, infatti, l’amministrazione della capitale danese ha deciso di riprogettare il giardino realizzato all’inizio degli anni ‘70, a partire dai fruitori, anche quelli ritenuti problematici, tra questi anche i giovani vicini alla malavita locale legata allo spaccio di stupefacenti.
Per questo è stato incaricato uno studio di architetti che ha svolto, insieme ai funzionari pubblici, un lungo lavoro di ascolto, osservazione e mediazione tra le varie comunità degli utilizzatori, che avevano letteralmente suddiviso il parchetto in zone separate. Questa fase ha evidenziato come una parte dei frequentatori, definita socialmente pericolosa dalla maggior parte degli altri abitanti del quartiere non lo fosse, inoltre accanto all’area vi è un edificio occupato dal movimento squatter, che a sua volta è entrato nelle azioni per la coesione sociale a Nørrebro. Il progetto della nuova sistemazione è stato modificato più volte in questo processo partecipato.
L’area è stata quindi attrezzata in modo che i frequentatori non rimangano tra loro come per le comunità migranti, alquanto presenti nel quartiere, ma vi sia un mix suddiviso, nel caso dei giochi, per fasce di età.
Accanto a queste azioni ci sono state anche quelle di repressione della locale criminalità, dopo dieci anni la convivenza è migliorata ma il processo non è ancora terminato. La crisi post 2008 ha infatti colpito molto tra le fasce deboli, che sono la gran parte degli abitanti di questo sobborgo di Copenaghen.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.