content top

HIGH LINE, LA EX FERROVIA DI NEW YORK ORA E’ META TURISTICA

Da ferrovia merci ad attrazione turistica per la sua riconversione in giardino pensile. Accade a New York, nella zona sud ovest di Manhattan, dove i binari della High Line che collegavano i vecchi magazzini all’ingrosso della carne con i moli sul fiume Hudson, sono ora un elegante giardino in trasformazione.
La ferrovia sopraelevata, infatti, è recuperata per lotti da ormai alcuni anni e sta determinando la stessa rigenerazione dei quartieri circostanti, dove sono ancora presenti magazzini all’ingrosso, carne compresa, e moli portuali, sia attivi che dismessi.
E’ un processo in pieno corso quello che i turisti si trovano davanti, ma è già un successo, per cui la gran folla quasi rende complicata agli abitanti la fruizione del nuovo giardino, disegnato a partire dal mantenimento anche delle rotaie, non solo del manufatto di acciaio, e con la partecipazione di chi vive attorno.
Attorno alla High Line le zone attraversate dal giardino pensile sono in pieno recupero, sia abitativo, che produttivo e commerciale.
Sicuramente la zona di Chelsea è quella dove la rigenerazione è più imponente, sia per quanto è stato riusato, sia per quanto è in corso di ristrutturazione.
Simbolo di questa rinascita è il nuovo grande magazzino alimentare ricavato dal vecchio biscottificio Oreo: il Chelsea Market, uno dei punti di richiamo della nuova scena alimentare newyorkese.
Attorno, sul piano strada, sono sorte botteghe artigianali e nuovi negozi di piccole manifatture, mentre nei piani superiori si intravedono studi di professionisti creativi accanto agli uffici.
I cantieri a Chelsea sono imponenti e numerosi, per cui è intuibile che il processo da vecchio quartiere popolare portuale a nuova zona residenziale alla moda sarà ancora più marcata nei prossimi anni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *