content top

MONTREAL: L’ORTO SUL TETTO DEL SUPERMERCATO

Il tetto del supermercato diventato un grande orto sostenibile. Succede a Montreal, in Canada, dove la filiera corta è letteralmente anche a chilometro zero, come un fortunato slogan usato in Italia per definire sia la riduzione dell’intermediazione tra agricoltore e consumatore, che la distanza fisica tra luogo di produzione e quello di vendita.
Sopra al supermercato Iga del quartiere di San Laurent è stata ricavata una coltivazione biologica da settemilacinquecento metriquadrati, soprattutto di ortaggi, insalate ma anche pomodori, melanzane, ravanelli, cavoli ed erbe aromatiche. Per far crescere le piante è stato posizionato uno strato sottile di terra, che serve anche da isolante termico del sottostante punto vendita. Per innaffiarle è utilizzata l’acqua recuperata dall’impianto di climatizzazione dello stesso negozio.
Le coltivazioni sono posizionate e alternate in modo che dall’alto si possa fotografare il nome e il logo del supermercato, molto abile nelle politiche di comunicazione e promozione.
All’interno del punto vendita le referenze dei prodotti del tetto hanno un bello spazio, un piacevole e funzionale confezionamento che li identifica agli occhi dei clienti.
Sul tetto del supermercato non mancano neanche le arnie, quindi sugli scaffali i vasetti del miele delle api che impollinano le coltivazioni di insalate e ortaggi.
La catena, oltre a farsi certificare per i bassi consumi energetici dell’edificio, sostiene anche la produzione autonoma di compost e del recupero dell’acqua piovana, per questo distribuisce compostiere domestiche e barili di stoccaggio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *