content top

LATTE E FORMAGGI DA FIENO IN SVIZZERA

Il ritorno del latte fresco da fieno sta coinvolgendo anche la Svizzera dopo l’Austria. Da un anno è stata fondata l’associazione dei produttori che adottano questo tipo di alimentazione per le vacche senza cibi fermentati o geneticamente modificati.
Nella confederazione elvetica già da tempo si possono trovare anche formaggi prodotti con il latte fieno, sono di uno dei grandi caseifici nazionali, controllato da una multinazionale francese.
In Svizzera il dibattito sull’alimentazione delle vacche accende da tempo il mondo agricolo, vista l’ampiezza dei pascoli. Nel caso del latte fieno elvetico, per esempio, è possibile utilizzare al massimo solo per il dieci per cento della dieta dei bovini mangimi che non siano erba fresca o fieno essiccato, in Austria è possibile arrivare invece fino al venticinque.
La diffusione del metodo storico per alimentare i bovini in Svizzera è anche utilizzato, oltre che per il mantenimento di paesaggio e sicurezza, la confederazione è un paese franoso, anche per i vantaggi ambientali, dato che le vacche al pascolo producono un terzo in meno di ammoniaca di quelle chiuse in stalla. I prati sono anche superfici che assorbono anidride carbonica.
I bovini che producono latte fieno, ma in alcuni casi anche solo per la carne, sono liberi al pascolo di brucare erba fresca nei mesi caldi, e sono alimentate in stalla con fieno essiccato durante quelli freddi.
Gli allevamenti di montagna hanno la funzione, oltre di dare latte e formaggi più ricchi di sapori e nutrienti, di manutenere il territorio, gli alpeggiatori curano il manto erboso in quota, ma anche la pulizia dei corsi d’acqua e boschi adiacenti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *