content top

IL RITORNO DEI TRAM A SAINT ETIENNE

La più antica rete di tram di Francia sta vivendo una nuove stagione di crescita e inserimento nel tessuto urbano. A Saint Etienne, dagli anni ’80, il trasporto cittadino su rotaia è diventato strategico per aumentare la sostenibilità della città, centosettacinquemila abitanti nel sud est della Francia, nella regione del Rodano Alpi.

Le prime installazioni di binari risalgono al 1880, allora le carrozze erano trainate dai cavalli. Dopo decenni di estensione ed evoluzione, passando per l’alimentazione a vapore prima di arrivare a quella elettrica, c’è stato il periodo della riduzione dei tram. Dagli anni ’80 a Saint Etienne si è tornati a investire nel trasporto su rotaia, iniziando a ristrutturare la rete rimasta in funzione. Una particolarità è lo scartamento ridotto dei mezzi, che consente di entrare nella parte storica della città.

Fino ad oggi la rete può contare su tre principali linee, che superano i ventitré chilometri di lunghezza, ed è ulteriormente in estensione.

La sostenibilità di Saint Etienne si basa anche sul miglioramento della qualità urbana, tra le azioni intraprese c’è stata quella di avere il riconoscimento di patrimonio dell’umanità dell’Unesco per la rete delle città creative per il design, una delle tradizioni industriali locali.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *