content top

BALTIMORA CAPITALE DELLE POLITICHE URBANE PER IL CIBO

baltimore-food-justice-forum-2015Baltimora è un modello negli Stati Uniti di politiche urbane per aumentare l’accesso al cibo sano e fresco a prezzi accessibili.
Sta per entrare nel nono anno di azioni la città del Maryland, seicentomila abitanti, due milioni e seicentomila nell’area metropolitana, l’inizio della food policy risale infatti al 2009, con la stesura del documento iniziale. Punti salienti di questa esperienza sono stati la ricostruzione di un rapporto con la vicina campagna, favorendo la nascita di mercati contadini e di comunità del cibo, a partire dalle zone dove non c’erano punti vendita di cibo fresco. Altro capitolo riguarda le diete delle mense pubbliche e il sostegno all’agricoltura urbana, anche nella forma degli orti comunitari, dove è pure possibile allevare piccoli animali come galline e conigli, grazie a un regolamento del 2012.
Per raggiungere questi obiettivi vi sono state pure riqualificazioni dell’ambiente attorno alle scuole e ai centri di ricreazione pubblica, e, ovviamente, campagne di informazione sull’alimentazione sana, negli Stati Uniti l’obesità è un’emergenza nazionale.
Per aumentare il consumo di cibo fresco sono state anche realizzate iniziative per incentivare l’apertura di punti vendita specializzati, o per introdurre questi prodotti nella rete di vendita esistente.
Per organizzare il percorso istituzionale e sociale che ha portato Baltimora ad essere interlocutore anche federale nelle politiche urbane per il cibo, la città si è dotata di un apposito ufficio, che ovviamente collabora con più dipartimenti, e ha coinvolte altre istituzioni, come l’Università.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *