FORMAGGIO MATUSC IN FESTA E A CONCORSO AD ALBAREDO - innovazione & sostenibilità
content top

FORMAGGIO MATUSC IN FESTA E A CONCORSO AD ALBAREDO

Formaggio Matusc da ruralpini.it

Matusc di Barilocc in concorso ad Albaredo (So) sabato 22 novembre, per la quindicesima volta. La festa di questo formaggio semigrasso a pasta semidura si chiama “I colori del Bitto”, per ricordare la bellezza di queste terre alte, dove la neve non manca già a novembre.
Anche quest’anno, dunque, nella festa contadina ci sarà la competizione tra i produttori di questo cacio a rischio estinzione con i maestri assaggiatori dell’Onaf, Organizzazione nazionale assaggiatori di formaggio. La produzione del Matusc avviene a maggio e tra settembre e ottobre, prima e dopo il periodo in cui le vacche sono in alpeggio. Questo formaggio può anche essere misto con latte di capra, com’è invece obbligatorio per il Bitto Storico, che si produce proprio in queste valli, dove passa non a caso l’omonimo torrente, affluente del fiume Adda a Morbegno.
Il Matusc è prodotto con latte parzialmente scremato per affioramento di più mungiture, cui è aggiunto il latte intero dell’ultima munta.
In passato era il formaggio che rimaneva ai contadini per la propria alimentazione, quando il burro ottenuto dalla panna affiorante era il prodotto più venduto e redditizio. La realizzazione avviene quando gli animali pascolano sui prati a bassa quota con la prima erba dell’anno dopo lo scioglimento della neve, i maggenghi, e l’ultima dopo i tagli del fieno estivo che sarà usato durante l’inverno. Una volta la produzione avveniva anche durante la transumanza, che adesso è però spesso sostituita dal trasporto in alpeggio degli animali con i camion.
Matusc di Barilocc significa di Albaredo, ed è fatto dai casari allevatori, si distingue da quello prodotto dalle latterie.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.